in viaggio nei luoghi di
Despar Sicilia
{{'2019-03-07 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Francofonte: la terra dell'oro rosso

Succosa, salutare, fresca e di qualità. E’ l’Arancia Rossa di Sicilia (IGP), dal gusto frizzante e dall’aroma intenso. Patria della produzione è Francofonte, una cittadina in provincia di Siracusa, nota in tutto il mondo come la culla dell’agrume siciliano per eccellenza. Una vocazione nata a fine Ottocento in un territorio prevalentemente agricolo che conquista per la sua bellezza. Il suo panorama è un quadro pittorico: gli agrumeti e gli aranceti a colorare la collina, punteggiata dal verde intenso delle loro foglie e dalle mille sfumature di giallo e arancio dei loro frutti, l’Etna che svetta altezzosa da un lato, la Piana di Catania dalla vasta estensione dall’altro e il mare all’orizzonte. Su tutto, il profumo di zagara, il profumo di Sicilia.

Con la sua polpa succosa dalle tante striature rossastre, l’oro rosso di Francofonte conquista per la sua bontà nelle varietà del Tarocco, del Moro e del Sanguinello.

La prima a maturare, già dai primi di dicembre, è il Moro, dalla buccia arancione con sfumature rosso vinose e dalla polpa, senza semi, colore rosso scuro intenso e dal sapore leggermente acidulo. Il Sanguinello ha invece un gusto più deciso, polpa e buccia hanno colore arancio con venature sanguigne, lo si trova da febbraio, anche se il picco della maturazione è tra marzo e aprile. Infine il Tarocco, prodotto da dicembre a febbraio, l’agrume con il più alto valore di vitamina C: ha un succo dal sapore eccellente e la buccia giallo-arancio con il caratteristico “muso”, cioè la parte basale, prominente. Agli agrumi, gioielli di questa terra, la città dedica una festa a febbraio con degustazione dei prodotti tipici della zona i cui frutti preziosi vestono i colori del Sole.

I tuoi punti vendita a Francofonte (SR):
• Despar, Via della Vittoria, 101

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-03-21 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-03-21 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

La cattedrale di San Nicolò a Noto: dopo il crollo del soffitto, la gloriosa rinascita.

25 mila metri cubi di muratura ricostruita per un totale di 150 mila blocchi utilizzati.

scopri di più
{{'2019-03-14 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-03-14 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

La Dea di Morgantina: una Venere dalla sinuosa femminilità e dalla storia travagliata

Un piccolo comune nel cuore della Sicilia, dall’incommensurabile tesoro.

scopri di più