i consigli di
Despar Sicilia
{{'2022-07-28 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Come prolungare l'effetto vacanze

Aspetti un anno intero l'estate per poterti godere le meritate vacanze e quando arriva ti sembra che duri sempre troppo poco? Prepari una lista di luoghi da visitare, cose da fare e amici da incontrare ma non riesci mai a fare tutto quello che programmi? Hai l'impressione che il tempo sfugga troppo velocemente e a fine vacanza ti senti più stanc* di prima? Niente paura, leggi i nostri consigli per vivere al meglio le tue vacanze.

Quanto dura l'effetto vacanza?

Secondo alcuni ricercatori olandesi la felicità associata alla vacanza inizia già in fase di programmazione. La pianificazione di un viaggio e l'attesa delle vacanze aumenta i livelli di felicità già nei due mesi prima della data prefissata. Ma purtroppo per la maggior parte delle persone torna rapidamente ai livelli standard quasi subito dopo la vacanza. Che questa sia stata stressante, nella norma o rilassante, il livello di felicità si equivarrebbe a quello di chi non abbia goduto delle ferie. Ma non per tutti però! Curios* di sapere cosa determina un prolungamento degli effetti positivi? Secondo gli studiosi, chi percepisce la vacanza come “molto rilassante” godrà di sensazioni benefiche ancora per due settimane dopo il rientro. Ma anche chi ha vissuto la vacanza come una “esperienza di apprendimento”, acquisendo nuove competenze e conoscenze, aumenta e prolunga i propri livelli di benessere.

La durata della giusta vacanza

Secondo lo stesso studio la felicità da vacanza non è correlata alla lunghezza della stessa, anzi, considerato che la programmazione e la pianificazione di un viaggio producono già effetti positivi, gli studiosi consigliano di organizzare diversi piccoli viaggi. Quindi potrebbe essere un'idea, sempre se fattibile, suddividere le proprie ferie durante l'anno così da sfruttare questo magico effetto più volte!

Come prolungare gli effetti positivi: il peak end

Ti chiedi come fare allora a prolungare gli effetti positivi della tua vacanza, facendo una vera ricarica di energia e relax da usare come scorta quando riprenderai la tua routine quotidiana? Secondo uno studio dell'Università di Toronto puoi sfruttare il “peak end”, ovvero la regola del “fine picco”. Organizza un'attività intensa e coinvolgente poco prima della fine del tuo periodo di ferie, qualcosa che alzi positivamente il tuo picco regalandoti una forte sensazione di benessere e che si scriverà nella memoria. Questo aumenterà il periodo di relax dopo il tuo rientro. Quando penserai alle tue ferie ricorderai principalmente ciò che ha creato dei “picchi” emozionali, quindi ti auguriamo delle vacanze piene di bei “picchi”!

Paura della depressione post vacanze?

Al rientro temi di sentirti stressato e depresso? Non preoccuparti, non è una sensazione associata alla fine delle vacanze, ma alle aspettative disilluse, quindi meglio pochi, semplici, raggiungibili obiettivi vacanzieri e più soddisfazione post estiva!

Ora sai tutto ciò che ti serve per vivere al meglio le tue prossime vacanze. Buona estate e buon divertimento!

Potrebbero interessarti anche:

{{'2022-07-21 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2022-07-21 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

“Rancore” e “Il caso Alaska Sanders”, indagini e misteri per i libri più letti degli ultimi tre mesi

“Rancore” di Carofiglio e “Il caso Alaska Sanders” di Dicker: investigazioni e misteri hanno dominato le classifiche del secondo trimestre del 2022

scopri di più
{{'2022-06-30 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2022-06-30 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

L'Argimusco, la Stonehenge siciliana

L'Argimusco è uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia, circondato da leggende e mistero, le grandi rocce calcaree che lo abitano hanno aspetto zoomorfo e antropomorfo

scopri di più