una sana alimentazione con
Despar Sicilia
{{'2021-05-27 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Le fave, un alleato del nostro cervello

Fresche, soprattutto in questo periodo dell’anno, o secche: sono un concentrato di ferro e vitamina C. Parliamo delle fave, i legumi della tarda primavera: le hai già provate insieme ai piselli e alla pancetta nella nostra insalata fresca? (La trovi qui). Ma c’è di più: pare siano un aiuto nel trattamento del morbo di Parkinson. Continua a leggere!

Fave e Parkinson

Poche calorie, specialmente quelle fresche, ma tanto nutrimento: le fave sono un alimento davvero utile per la nostra salute, soprattutto per intestino, reni e cervello. E a proposito di cervello, alcuni studi si stanno concentrando sull’apporto che questi legumi possono dare nel trattamento del Parkinson.

Le fave – soprattutto nei semi verdi e nel baccello giovane – sono infatti ricche di L-DOPA, un amminoacido precursore del neurotrasmettitore dopamina. In pratica la L-DOPA attraversa la barriera ematoencefalica del nostro cervello, entra nei neuroni e qui viene convertita in dopamina. Le sue proprietà furono scoperte nei primi anni del secolo scorso, ma solo negli anni ’60 fu utilizzata per la prima volta nel trattamento di alcuni pazienti parkinsoniani. Da allora ovviamente gli studi sulle proprietà e soprattutto sugli effetti della levodopa su questi pazienti sono continuati, portando a grandi progressi, anche se la malattia resta tutt’oggi degenerativa.

Un alleato per la nostra salute

Ferro, vitamina C, fibre, fosforo, potassio: la lista delle proprietà nutrizionali delle fave è davvero lunga. Come diversi sono i benefici che apporta al nostro organismo. Quali?

Intanto sono un alleato della dieta: le fave infatti sono un alimento ipocalorico, povero di grassi e ricco di acqua, per questo sono amate da chi vuole perdere peso. Sono diuretiche, proprio grazie all’alta concentrazione di acqua e di potassio – cellulite non ti temiamo ☺ –, e abbassano il colesterolo, venendo in aiuto del nostro sistema cardiovascolare. Ottime anche per ridurre i livelli di glicemia e per aumentare i valori del ferro, di cui sono ricche. Infine, sono consigliate anche alle donne in gravidanza per l’alto contenuto di acido folico.

‘U maccu di fave e assapori la tradizione siciliana

La cucina del nostro Paese è ricca di ricette a base di fave e la Sicilia non è da meno. Tra le tante proposte te ne citiamo due: l’immancabile focaccia con fave e ricotta e il macco, chiamato ‘u maccu, una delle portate più tipiche dell’isola, inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Cos’è? Si tratta di una semplice crema di fave, in genere secche, a lunga cottura, un piatto povero della tradizione culinaria siciliana che ancora oggi conserva tutta il sapore della genuinità!

Potrebbero interessarti anche:

{{'2021-04-08 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2021-04-08 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Pesce azzurro: quale portare in tavola in primavera!

Come riconoscere se il pesce è fresco? Quali sono i pesci azzurri di primavera?

scopri di più
{{'2021-02-11 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2021-02-11 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Cibi siciliani antifreddo: combatti l’inverno a tavola!

Di stagione e siciliani: eccoti i cinque alimenti contro le temperature più rigide!

scopri di più