i consigli di
Despar Sicilia
{{'2020-06-22 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Congelare e scongelare: tutti i consigli

Congelare il cibo nel modo corretto è un ottimo modo per non sprecarlo e per facilitare l’organizzazione dei pasti settimanali. Avere ben chiaro cosa c’è in frigo, da quanto è lì e per quanto si può conservare fa davvero la differenza in termini di tempo e praticità. La vera domanda è: come congelare nel modo giusto?

Congelare o surgelare?
Prima di tutto, congelare e surgelare non sono sinonimi. Per surgelare bisogna raggiungere molto velocemente una temperatura da -18 e – 25 °C che trasforma l’acqua contenuta negli ingredienti in ghiaccio. Per facilitare questa azione è necessario un abbattitore, che accorcia molto i tempi di raffreddamento.

Come surgelare i cibi?
Sono molti i cibi che si possono surgelare senza particolari problemi: carne, pesce, verdura, frutta e basi per dolci, ad esempio. Bisogna sempre fare attenzione che ciò che si surgela sia molto fresco e conservato in contenitori il più possibile ermetici dove apporre la data di inizio conservazione.
Per congelare la verdura cruda, è bene controllare che sia fresca, ben lavata e asciutta. Il consiglio è di ridurla in porzioni piccole, in modo da ridurre il tempo di congelamento e facilitarne poi lo scongelamento. Anche carne e pesce devono essere freschissimi al momento della conservazione. Meglio prepararli già a fette o tranci e riporli in sacchetti da freezer o contenitori adatti. E i cibi pronti? Quando si preparano sughi, pane o pasta in grande quantità, può essere una buona idea congelarli in modo da conservarli per più tempo. È bene riporre queste preparazioni in contenitori di vetro, soprattutto se sono acidi o grassi, ed evitare il più possibile di sovrapporre gli alimenti.

E per scongelare?
Il primo consiglio è: mai scongelare il cibo direttamente sul piano della cucina. È meglio, infatti, scongelare il cibo in due step: prima trasferirlo dal freezer al frigo, per evitare lo shock termico, e poi fargli raggiungere la temperatura ambiente prima della cottura. Serve un po’ di organizzazione ma servirà a evitare la formazione di batteri.

Potrebbero interessarti anche:

{{'2021-04-14 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2021-04-14 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Classifiche letterarie: i top titles dei primi tre mesi dell’anno

E questi li hai letti? Scopri i libri più venduti dei primi tre mesi del 2021!

scopri di più
{{'2021-03-10 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2021-03-10 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Microonde incrostato? Puliscilo con rimedi naturali!

Limone, bicarbonato e aceto: gli ingredienti 100% naturali ideali per una pulizia profonda del tuo forno a microonde.

scopri di più