i consigli del benessere di
Despar Sicilia
{{'2019-08-25 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

D’estate “cucina” a crudo!

Con il caldo estivo che ancora si fa sentire, di certo non viene voglia di accendere forno e fornelli per cucinare le tue verdure estive preferite. Certo, si possono gustare crude, condite con del semplice olio extra vergine di oliva, ma per rendere i propri piatti ancora più speciali, c’è la marinatura cruda.

Di cosa si tratta?
La marinatura è un modo semplicissimo di ammorbidire le verdure, rendendo la loro consistenza simile a quella successiva alla cottura. Tutto questo, però, senza il rischio di perdere la maggior parte delle sostanze nutritive e godendosi la frescura che regalano i fornelli spenti.
I sapori delle verdure, attraverso questa “cottura” a freddo, sono esaltati dall’aggiunta di erbe aromatiche o spezie. In più, la consistenza acquisita dalle verdure marinate le rende ancora più buone e digeribili.

Come marinare le verdure come gli chef?
Prima di tutto è necessario fare attenzione ai recipienti che si usano: meglio usare porcellana, vetro o pyrex. Infatti, plastica e metallo potrebbero rilasciare sostanze dannose durante la marinatura.
Poi, è necessario ricoprire la verdura già tagliata e mondata con la marinatura. Quella più classica si prepara con due parti di acidi (succo di limone, yogurt, aceto), olio extra vergine di oliva e aromi come spezie, erbe aromatiche, pepe o gomasio.
Infine, una volta coperto per bene tutto il cibo del recipiente, è necessario lasciare riposare il piatto in frigorifero, avendo cura di toglierlo solo poco prima di gustarlo.

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-12-16 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-12-16 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Per una tavola natalizia tutta green

Le Feste sono il periodo migliore per addobbare la propria casa.

scopri di più
{{'2019-09-30 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-09-30 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Probiotici e prebiotici: cosa sono e perché fanno bene?

Sapevate che nel nostro intestino ci sono oltre 500 specie di batteri diversi e miliardi di microrganismi?

scopri di più